Intertek (www.intertek.com)
 

Il Regolamento UE 2018 1513 sull'utilizzo delle sostanze CMR nei prodotti tessili e nelle calzature

22 ottobre 2018

Il 10 ottobre 2018, attraverso la pubblicazione del Regolamento (UE) 2018/1513, la Commissione Europea ha introdotto la Voce n. 72 all’interno dell'Allegato XVII del Regolamento CE 1907/2016, noto anche come Regolamento REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and Restriction of Chemicals - Registrazione, Valutazione, Autorizzazione e Limitazione delle sostanze chimiche).

Il Regolamento 2018/1513 definisce al suo interno una lista di 33 sostanze classificate come cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (CMR). Tali sostanze, appartenenti alle categorie 1A o 1B (rispettivamente cancerogene riconosciute e cancerogene probabili), potrebbero essere presenti nei prodotti tessili a seguito del loro utilizzo nelle fasi di produzione o di lavorazione.
Data l'elevata pericolosità delle CMR la Commissione Europea ha intrapreso un percorso attraverso cui rendere più efficace la loro regolamentazione all'interno di articoli di consumo (a differenza di quanto già accade per le sostanze all'interno di miscele, sempre disciplinate dal Regolamento REACH) e la prima categoria interessata è quella dei prodotti tessili e calzaturieri. Il periodo di transizione per questo Regolamento sarà di 24 mesi, trascorsi i quali diverrà effettivo un provvedimento che andrà a riguardare solamente quei prodotti immessi sul mercato dopo il 1 novembre 2020.

I prodotti specifici cui si applica questo Regolamento sono:

  • Abbigliamento e relativi accessori
  • Prodotti tessili diversi dall’abbigliamento che, in condizioni di utilizzo normali o ragionevolmente prevedibili possono entrare in contatto con la pelle similmente ai vestiti (es. biancheria da letto, sacchi a pelo)
  • Calzature

Mentre quelli esclusi sono:

  • Abbigliamento, accessori, calzature o loro parti realizzati esclusivamente in cuoio naturale, pelliccia o cuoio
  • Dispositivi di fissaggio non tessili e accessori decorativi non tessili
  • Indumenti di seconda mano, relativi accessori e articoli tessili diversi da abbigliamento e calzature
  • Dispositivi di protezione individuale (DPI), cui si applica il Regolamento UE 2016/425
  • Dispositivi medici nell’ambito di applicazione del Regolamento UE 2017/745
  • Tessuti monouso

Infine, le 33 sostanze identificate dal Regolamento 2018/1513 appartengono alle seguenti categorie:

  • Metalli
  • Azocomposti e altre ammine con gruppi arilici
  • Coloranti cancerogeni
  • Formaldeide
  • Benzeni e Chinoline
  • Idrocarburi clorurati aromatici
  • Ftalati
  • Solventi
  • Idrocarburi policiclici aromatici (IPA)

Intertek offre servizi di test e supporto per la conformità normativa dei prodotti tessili, dell'abbigliamento e delle calzature; per verificare che i vostri prodotti rispettino i limiti per le sostanze CMR riportati al Regolamento UE 2018/1513 non esitate a contattare i nostri esperti presso il laboratorio di Lastra a Signa (FI).

 
  • Intertek Italia SpA - P.IVA 12431470157