Gap Assessment in conformità con la Direttiva sulla Rendicontazione di Sostenibilità delle Imprese (CSRD)

Intertek ha sviluppato una tabella di marcia in 6 fasi per aiutarvi a identificare le lacune quantitative e qualitative nelle attività vostra organizzazione, evidenziando anche le opportunità per migliorare l’efficienza e l’efficacia per conformarsi alla Direttiva CSRD dell'UE.

Per Gap Assessment si intende un'analisi a 360 gradi che viene eseguita a livello strategico o operativo all'interno di un'organizzazione e che affronta due fattori principali: Performance - Dove siamo? e Potenziale - Dove vogliamo essere? Il processo di Gap Assessment parte da un'analisi interna delle prestazioni attuali rispetto a quelle potenziali, ma include anche fonti esterne come i benchmark di settore e il panorama competitivo del vostro mercato per determinare lo stato desiderato. 

Dall'analisi della doppia materialità al reporting ESG, gli esperti di Intertek vi aiuteranno a valutare le vostre pratiche di sostenibilità aziendale, a identificare eventuali carenze/difetti e a fornirvi un piano d'azione strategico per assicurarvi la conformità ai requisiti della CSRD. 

La roadmap in 6 fasi proposta da Intertek per conformarsi alla CSRD 

Oltre a garantire che i vostri team acquisiscano le conoscenze e le competenze fondamentali per sviluppare e mantenere autonomamente il progetto strategico CSRD nel medio-lungo termine, il team tecnico di Intertek vi guiderà attraverso le seguenti fasi per garantire che la vostra azienda sia nella migliore posizione possibile per presentare con successo la CSRD entro prima scadenza: 

1. Riunione iniziale: concorderemo gli stakeholder interni del cliente e i membri del team di progetto, definiremo i compiti e le responsabilità e identificheremo la posizione del cliente rispetto alla conformità alla CSRD. 

2. Analisi della doppia materialità: vi aiuteremo a progettare un processo che consideri sia la prospettiva dell'impatto che quella della materialità finanziaria, nonché le interconnessioni tra le due, compresi gli impatti, i rischi e le opportunità (IRO) in materia ambientale, sociale e di governance. 

3. Identificazione dei KPI qualitativi e quantitativi: in questa fase, definiremo gli indicatori chiave in coerenza con i risultati dell'analisi di materialità e determineremo i metodi di raccolta dei dati. 

4. Raccolta dei dati ed elaborazione degli indicatori: in questa fase, l'azienda si occuperà di raccogliere i dati relativi ai KPI identificati durante l'Analisi di Materialità, di stabilire i piani di formazione all'interno dell'organizzazione e di determinare le metodologie di reporting interno in linea con le attività esistenti. 

5. Definizione delle politiche e delle azioni di miglioramento: in questa fase, Intertek analizzerà i primi trend rilevati nei KPI quantitativi e identificherà le politiche di gestione specifiche e gli obiettivi di performance. Dopo aver identificato i piani di miglioramento in accordo con gli Obiettivi SGD delle Nazioni Unite, gli esperti di Intertek effettueranno periodicamente delle revisioni delle performance. 

6. Bozza della Rendicontazione di Sostenibilità: Intertek supporterà nella stesura della relazione sulla performance non finanziaria da allegare al Bilancio Annuale in coerenza con la linea di comunicazione aziendale. 

Desiderate avere un piano strategico personalizzato sulla CSRD per la vostra organizzazione? Contattate subito i nostri esperti!

Possiamo aiutarti? 02 95383833
 

Possiamo aiutarti?

02 95383833
IT:
02 95383833