Intertek (www.intertek.com)
 

Telefonaci allo

02 95383833
 
 

ISO 50001– Certificazione del Sistema per l’Energia (EnMS)

Le imprese hanno un ruolo chiave nella gestione dell’energia utilizzata nell’ambito delle proprie attività produttive. Controllarne i consumi e contenerne i costi permette di trarre profitto economico e vantaggio competitivo. Il Sistema di Gestione per l’Energia (EnMS), attraverso un controllo puntuale e sistemico degli usi energetici, permette un considerevole risparmio dei costi interni aziendali oltre a garantire un prezioso contributo alla salvaguardia delle risorse energetiche a livello globale.
La norma internazione ISO 50001 è  lo strumento per poter mantenere attiva e vigile l’attenzione sulle reali opportunità di risparmio energetico che possono derivare dalla gestione continuativa e sistematica di un sistema di gestione certificato in accordo alla norma ISO 50001.

Requisiti

Il sistema di gestione per l’Energia deve essere sviluppato in riferimento ai requisiti specificati nella norma ISO 50001. Il grado di applicazione dipende da fattori quali: la politica energetica dell’organizzazione, la natura delle sue attività̀, le risorse energetiche, la localizzazione geografica e le condizioni nelle quali l’organizzazione opera.

Casi applicativi

La norma è applicabile a ogni organizzazione che desideri:

  1. stabilire, attuare, mantenere attivo e migliorare un sistema di gestione energetico;
  2. assicurarsi di essere conforme alla propria politica energetica;
  3. dimostrare la conformità alla presente norma internazionale.

Opportunità

La norma ISO 50001 si applica agli aspetti energetici che l’organizzazione identifica come quelli che essa può tenere sotto controllo e come quelli sui quali essa può esercitare un’influenza.
Essa non stabilisce di per sé alcun criterio specifico di prestazione energetica.
Le principali opportunità che si possono cogliere da un Sistema di Gestione per l’Energia certificato, sono:

  • Opportunità Commerciali 
    • Miglioramento dell’immagine verso le parti interessate per l’impegno profuso nella tutela del risparmio energetico e quindi nella tutela dell’ambientale in generale.
    • Soddisfare il requisito di legge, ove applicabile, (vedere Decreto Lgs 102/2014 del 4 luglio 2014) che prevede l’obbligo, entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, per le Grandi Aziende e per le Aziende a forte consumo di energia (denominate “energivore”) di eseguire una diagnosi energetica. Il Decreto Lgs 102/2014 richiama, infatti, la norma ISO 50001 stabilendo che tale obbligo non si applica alle organizzazioni che hanno adottatto un sistema di gestione conforme alla ISO 50001, purchè questo sia effettuato in conformità ai requisiti del citato decreto.
    • Possibilità di partecipare a bandi e gare pubbliche, ove richiesta tale certificazione;
  • Opportunità Economiche
    • Riduzione dei costi gestionali attraverso la razionalizzazione dell’uso delle materie prime attraverso l’individuazione degli interventi a medio/lungo termine che permettano miglioramenti della prestazione energetica
    • Tutela dell’ambiente e uso consapevole delle risorse
    • Risparmi economici: riduzione dei costi diretti per l’energia, riduzioni dei costi per autorizzazioni governative, riduzioni delle tariffe dei consumi delle utenze, ecc.)
    • Si attendono a breve risparimi fiscali legati a tali sistemi di gestione.
     
  • Opportunità Gestionali 
    • Monitoraggio e Controllo efficace rispetto agli adempimenti legislativi in materia;
    • Agevolazioni al rilascio di autorizzazioni da parte delle autorità preposte;
    • Razionalizzazione dei processi produttivi;
    • Integrare il Sistema Energetico ad altri Sistemi già in essere nell’organizzazione (in particolare al Sistema di Gestione Ambientale).

Aspetti da Evitare

  • Adottare e implementare una Politica Energetica non coerente con le reali caratteristiche dell’organizzazione e della sua attività produttiva (derivato dal passivo recepimento dei requisiti su modelli pre-confezionati);
  • Introdurre inutili duplicazioni e sovrastrutture nel sistema;
  • Inserire obiettivi non raggiungibili;
  • Individuare interventi a breve/brevissimo termine che non garantiscono l’ottenimento di importanti i miglioramenti della prestazione energetica;
  • Trascurare il periodico auto-controllo e monitoraggio del Sistema. 

per maggiori informazioni.

  • Intertek Italia SpA - P.IVA 12431470157