Atmosfere Potenzialmente Esplosive

Si considerano ambienti potenzialmente esplosivi quei luoghi di lavoro in cui si ha la presenza di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o polveri e di potenziali sorgenti di innesco che possano diventare efficaci in presenza dei lavoratori.

Ambienti di lavoro che possono essere caratterizzati dalla presenza di amtosfere potenzialmente esplosive sono ad esempio:

  • miniere sotterranee
  • piattaforme petrolifere
  • impianti di perforazione per Oil&Gas
  • stabilimenti petrolchimici
  • depositi di carburante
  • impianti di produzione d'energia 
  • stabilimenti per la lavorazione degli alimenti 
  • impianti di trattamento delle acque residue
  • distillerie
  • mulini
  • impianti di panificazione
  • stabilimenti farmaceutici

I prodotti elettrici e non-elettrici destinati ad essere impiegati in presenza di atmosfere  potenzialmente esplosive devono garantire un livello di sicurezza adeguato alla zona in installazione e, a tal riprova, devono essere sottoposti a specifici test ed ottenere una certificazione a seconda della nazione in cui verranno utilizzati:

  • per l'Unione Europea devono essere conformi alla Direttiva ATEX (dal francese ATmosphere EXplosible) 2014/34/UE obbligatoria in tutti gli stati membri dal 1 luglio 2003 ed essere marcati CE ed Ex;
  • per il territorio Nord Americano, i prodotti dovranno essere valutati da un NRTL (Nationally Recognized Testing Laboratory) secondo i requisiti del NEC (National Electrical Code) che definisce le aree potenzialmente esplosive come Hazardous Locations (HazLoc). Tali prodotti dovranno portare il marchio proprietario dell'Ente certificatore , come il marchio ETL di Intertek; 
  • per paesi al di fuori del Nord America e dell'Unione Europea e che aderiscono allo schema IECEx, il costruttore può ottenere una certificazione basata sugli standard IEC applicabili. Una volta ottenuto l'Assessment IECEx ed i Test Report, il costruttore  deve presentarli  alle autorità competenti dei Paesi in cui vuole esportare i proprio prodotti e, ove richiesto, applicare le deviazioni nazionali per poter l’ottenimento del certificato locale.

L'esperienza di Intertek nel campo delle Atmosfere Esplosive è supportata dai numerosi accreditamenti e riconoscimenti:

  • Organismo Notificato e Accreditato ISO 17065 da Accredia per la Direttiva ATEX 2014/34/UE; 
  • NRTL riconosciuto dall'OSHA per il listing relativo alle Hazardous Locations; 
  • Certification Body (CB) e Testing Organization (TO) accreditato dallo Standards Council del Canada; 
  • Ente di Certificazione IECEx e Laboratorio di Test IECEx; 
  • accreditato COMPEX per formazione "Full Hazardous Location Training";

I nostri servizi comprendono sia la valutazione del prodotto secondo i requisiti richiesti sia la valutazione del sito - Hazardous Location Site Safety attraverso il Risk Assessment, la classificazione delle aree e le ispezioni.

 
Possiamo aiutarti? 0432 653411
 

Possiamo aiutarti?

0432 653411
IT:
0432 653411