Analisi della Doppia Materialità per la Direttiva Europea sulla Reporting di Sostenibilità delle Imprese (CSRD)

Gli esperti di Intertek vi aiutano a comprendere le complessità della valutazione riguardante la doppia materialità nell’ambito del reporting di sostenibilità all'interno della vostra organizzazione. Esploriamo gli Impatti, i Rischi e le Opportunità (IRO) relativi alle questioni ambientali, sociali e di governance.

Nel 2019, la Commissione europea ha formalmente citato la doppia materialità come approccio che le organizzazioni dovrebbero seguire per identificare e gestire i rischi ESG, comprese le sfide climatiche. L'approccio della doppia materialità è ora incluso negli European Sustainability Reporting Standards (ESRS), applicabili alle aziende soggette alla direttiva europea sul reporting di sostenibilità aziendale (CSRD), che richiede che i report di sostenibilità siano basati sulla doppia materialità. 

La doppia materialità comprende sia la materialità d'impatto che la materialità finanziaria. La materialità d'impatto si riferisce alle informazioni circa l'impatto dell'azienda sulle persone o sull'ambiente in relazione a un tema di sostenibilità. La materialità finanziaria, invece, corrisponde alle informazioni materiali sui rischi e sulle opportunità in relazione a un tema di sostenibilità. 

La materialità d'impatto e la materialità finanziaria sono spesso strettamente correlate. Gli impatti dell'organizzazione sulle persone o sull'ambiente, insieme ai cambiamenti di strategia, compresi gli investimenti, e alle decisioni gestionali prese per affrontare tali impatti, possono generare sia rischi che opportunità. 

Come viene effettuata la valutazione della materialità? 

Gli ERSR non stabiliscono come un'organizzazione debba progettare o svolgere il processo di valutazione della materialità. Questo perché non esiste un unico processo che si adatti a tutti i tipi di attività economica, alla struttura organizzativa, alla localizzazione delle operazioni o alle catene del valore a monte e a valle di tutte le organizzazioni che applicano gli ESRS. 

Gli esperti di Intertek aiutano le aziende a progettare un unico processo che rifletta sia la materialità d'impatto sia la materialità finanziaria, nonché le interconnessioni tra le due, seguendo i passi seguenti: 

  1. Per ottenere una visione chiara, è fondamentale comprendere il contesto delle attività e delle relazioni commerciali dell'azienda, oltre al contesto in cui operano. Questo ci aiuta a individuare le fonti specifiche di Impatti, Rischi e Opportunità (IRO) e a comprendere meglio i principali stakeholder coinvolti, che potrebbero essere influenzati dalle operazioni aziendali e dalla catena del valore, sia verso i fornitori che verso i clienti. 
  2. Nella fase di identificazione, ci concentriamo sull'individuare i reali e potenziali Impatti, Rischi e Opportunità (IRO) legati alla sostenibilità. Questo processo implica l'analisi attenta degli IRO materiali connessi alle tematiche ambientali, sociali e di governance nelle vostre operazioni e nella catena del valore. Il risultato sarà un elenco dettagliato di impatti, rischi e opportunità, pronti per un'ulteriore valutazione e collegamento ai relativi IRO.
  3. Valutazione e determinazione degli IRO materiali relativi agli aspetti di sostenibilità. In questa fase, applichiamo i criteri per valutare la materialità d’impatto e la materialità finanziaria, per determinare gli impatti materiali effettivi e potenziali e i rischi e le opportunità materiali. Ciò costituisce la base per la determinazione delle informazioni materiali, sulla base dei requisiti di divulgazione tematica ESRS.
  4. A seguito del processo di valutazione della materialità, l'azienda è pronta a riferire sul processo di valutazione e sui suoi risultati sulla base di: 
Descrizione dei processi di identificazione e valutazione degli impatti materiali, dei rischi e delle opportunità (ESRS 2 IRO-1);
  • Impatti materiali, rischi e opportunità e loro interazione con la strategia e il modello di business (ESRS 2 SBM-3); 
  • Requisiti di divulgazione degli ESRS inclusi nella dichiarazione di sostenibilità dell'azienda. L'azienda deve inoltre indicare come ha selezionato le informazioni materiali per la divulgazione, includendo le soglie e i criteri utilizzati per valutarle (ESRS 2 IRO-2). 

Gli esperti di Intertek lavoreranno a stretto contatto con il top management dell'azienda, con il responsabile principale del processo, con i rappresentanti tecnici ESG, con i responsabili della sostenibilità e con i project manager, nonché con gli altri stakeholder durante le 4 fasi sopra menzionate. 

Supporto alla vostra organizzazione nella comprensione del processo di valutazione della doppia materialità. 

Prima di iniziare a progettare un processo che rifletta sia la materialità d'impatto sia la materialità finanziaria, nonché le interconnessioni tra le due, gli esperti di Intertek si assicureranno che la vostra organizzazione comprenda la ESG-CSRD attraverso una sessione approfondita che coprirà i seguenti argomenti: 

  • Benchmarking, analisi del contesto e definizione degli stakeholder 
  • Definizione dei temi ESG per la preparazione dell'indagine sugli stakeholder 
  • Gestione dell'invio del sondaggio sugli stakeholder 
  • Valutazione interna della doppia materialità 
  • Gestione dell'impatto materiale, nonché dei rischi e delle opportunità rilevanti rispetto agli sviluppi aziendali
  • Sensibilizzazione interna e diffusione del concetto di sostenibilità in tutta l'organizzazione, comprese le questioni finanziarie e di materialità 
  • Matrice di materialità e definizione degli argomenti materiali (definizione delle soglie) 

L'approccio formativo di Intertek vi aiuterà ad aumentare l'impegno del senior management e dei dipendenti nei confronti della sostenibilità, a costruire una consapevolezza dei dipendenti in materia di ESG e a integrare e aggiornare i vostri sistemi e strumenti di gestione per soddisfare le richieste della CSRD.

 

Possiamo aiutarti? 02 95383833
 

Possiamo aiutarti?

02 95383833
IT:
02 95383833